La super fan fiction di Elena

La super fan fiction di Elena

Ancora non riuscivo a crederci di averlo davanti. Molte volte mi ero fatta "film mentali" su cosa avrei fatto se mi fossi trovata davanti qualcuno che lavorava con i ragazzi o i ragazzi stessi ,ma in quel momento sembrava che avessi le labbra incollate insieme, quindi fu Sara a parlare al posto mio.
-Ma tu sei Mark!!!!!!!!Tu sei il personal Trainer degli One direction!!!!!!!!!!!!!- Urlò incredula quanto me e diventando bianca come il latte come se stesse per svenire da un momento all'altro....
Mark tappò con la mano la bocca a Sarà e Ci trascinò in un vicolo scuro...
-Ragazzina, ma sei impazzita?Vuoi che mi ritrovi i paparazzi alle calcagna?-Mark sembrava piuttosto nervoso e continuava a guardarsi alle spalle come se avesse davvero il terrore di ritrovarsi delle telecamere puntate contro nel giro di pochi secondi.
-Oh mio Dio  non posso crederci! Sei proprio tu, no,non è possibile,datemi uno schiaffo sto sognando- Disse Sara cominciando a saltellare sul posto mentre un sorriso si impossessava delle sue labbra.
-Ascolta, se la smetti di urlare e ti calmi un attimo ti porto a salutare i ragazzi nel loro Hotel ok?-
Sbiancai letteralmente a quelle parole..
-Vuoi dire che ci porterai da Harry,Niall,Liam,Zayn e Louis?- domandai timida.
-No guarda vi porto da Pinco palla e i suoi amichetti.. MA CERTO CHE VI PORTERÒ DA LORO!!!...Ascoltatemi adesso,non abbiamo tanto tempo.... Devo andare a prendere la macchina che ho parcheggiato non tanto distante da qui,voi adesso cominciate ad andare all'Hotel Principe di Savoia di Milano, I ragazzi stanno lì,una volta arrivate aspettatemi all'entrata ok?- Ci chiese Mark guardandoci..
-Ok.. -rispondemmo Io e Sara all'unisono mentre Mark S'intrufolava nelle folla inosservato e scompariva dalla nostra vista.
Io e Sara cominciammo a lanciare piccoli urletti di felicità, abbracciandoci mentre le lacrime cominciavano a scendere sulle guance di entrambe...
-Vedremo i ragazzi, vedremo i ragazzi, vedremo i ragazzi-continuavamo a ripeterci.
-Ragazze,ma siete sicure che sia davvero il Personal Trainer di quei Onse direcshions o come cavolo si chiamano?- domandò mia mamma che fino ad allora non aveva osato proferire parola...
-Ma certo che era lui!-Urlò Sara..
-Era lui mamma, credici, e adesso andiamo,non avete sentito cosa ci ha detto Mark?-

-Ma dove cavolo è finito?-Domandò Sara cominciando a innervosirsi..
Era da venti minuti che eravamo davanti all'Hotel ma di Mark non c'era ancora   nessuna traccia...
Ad un certo punto vedemmo un ragazzo che correva nella nostra direzione e riconoscemmo che si trattava di Mark.
-Scusate ragazze se ci ho messo un po' ma ho avuto un piccolo imprevisto.. Entriamo?- domandó sorridendo...
Lo seguimmo all'interno dell'Hotel...
-Lei se vuole signora può aspettare qui-Disse il ragazzo sorridente rivolgendosi a mia mamma.
Mia madre lo ringraziò con un cenno mentre noi scomparivamo dietro le porte dell'ascensore.
-Mark!Ehi amico ma dove cavolo eri finito?-
QUELLA VOCE.QUEI CAPELLI BIONDI.QUEGLI OCCHI AZZURRI.
Quel ragazzo che aveva appena parlato era NIALL JAMES TIMOTHY HORAN IN PERSONAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!

No,non poteva essere vero, doveva essere per forza un sogno e a momenti mi sarei risvegliata nel mio letto.
-Mark! Finalmente sei qui...ti stavamo cercando da ore-
Una testa riccia comparve da dietro Niall.... HARRY.
Stava per aggiungere altro ma si bloccò quando vide Me e Sara sulla porta d'entrata accanto a Mark.
-E loro chi sono?- domandò indicandoci con un cenno.
Pochi secondi dopo comparvero anche Zayn,Liam e Louis probabilmente incuriositi da quello che stava succedendo.
-Sono delle ragazze che ho incontrato nella stazione di Milano-Ripose Mark a Harry.
-Come vi chiamate?-Domandó Harry guardandoci.
-Jess... E questa è la mia migliore amica,Sara-risposi.Talmente piano che a momenti non mi sentii nemmeno Io.
-Bene.Io sono Harry, loro invece sono Zay.....-
A quel punto non c'è la feci più.Scoppiai a piangere e mi gettai nelle braccia di Harry.Lui sorrise e mi strinse forte accarezzandomi la schiena per cercare di calmarmi.
-Abbiamo già capito che da parte nostra non servono presentazioni-disse con un sorriso.
Risi mentre lui continuò a tenermi fra le sue braccia. Stare nelle braccia del proprio idolo è la sensazione più bella del mondo.Ti senti protetta,come se fossi nata per stare tra le sue braccia.Per quei pochi secondi tutto il mondo attorno a te scompare ed è come se esistesse solo voi due.Tu e il tuo idolo, nessun'altro.

Dopo un po' Harry si staccó dolcemente da me.Si sedette sul divano che invadeva la stanza dall'albergo e mi portò a sedere sulle sue ginocchia, cosa che mi provocó immediato rossore sulle guance.
Mi girai nella direzione di Sara e la trovai con la braccia intorno al collo di Louis,il suo preferito in assoluto.
Mi alzai dalle ginocchia di Harry che mi guardava confuso e,sempre con le lacrime agli occhi,andai ad abbracciare Zayn,Niall, Liam e Louis e ognuno di loro mi accolse calorosamente tra le sue braccia.Infine mi andai a sedere in mezzo a tutti e cinque.
-Siete di Milano ragazze?- domandò Zayn guardandoci sorridente.
-No-rispondemmo in coro Io e Sara per poi scoppiare in una piccola risatina.
Stare con i ragazzi è come stare con dei normali compagni di scuola. In tanti li giudicano ancora prima di conoscerli.È come se loro fossero un libro.Un libro che nessuno legge perché tutti si fermano alla copertina,senza andare oltre.
Con loro si può parlare di tutto.Parlammo del loro tour,di come gli pareva l'Italia,delle loro canzoni e di cosa volevano trasmettere con esse,ma loro chiesero anche di Me e di Sara;da dove venivamo,che scuola frequentavamo,come ci eravamo conosciute, da quanto tempo eravamo migliore amiche.Insomma fu una normale conversazione come tra un gruppo di amici.Penso che per qualche momento Io e Sara ci scordammo che stavamo parlando con i nostri idoli perché ci pareva di parlare con dei semplici ragazzi non con delle superstar.

-Ehi ragazze,noi pensavamo di andare a farci un giro per Milano prima del concerto,volete venire anche voi?-ci domandò Liam con un sorriso.
-Volentieri-rispondemmo Io e Sara insieme mentre un piccolo rossore S'impossessava delle nostre guance.
-Allora,cosa conoscete di Milano?Ci siete mai state prima di oggi?- domandò Harry guardandoci..
-In realtà non conosciamo molto di Milano.Ci siamo state poche volte. E spesso sono state toccate e fuga.- risposi con un sorriso.
Eravamo seduti sulle sedie del bar "Mezzanotte Milano"ad aspettare le nostre ordinazioni.
I ragazzi ci avevano offerto di portarci al bar per offrirci qualcosa da bere nonostante Io e Sara provammo a rifiutare in tutte le maniere.
-Cosa vi piace del cibo italiano?-domandai incuriosita...
-Oh no,questa domanda non dovevi farla!adesso Niall ti farà una lista lunga eterna di quello che adora del cibo italiano!-Esclamó Liam..
Scoppiamo tutti in una risata compreso lo stesso Niall.
-Siete mai state in Inghilterra?-Domandò Harry con un sorriso.
-No, non ci siamo mai state. Però per quest'estate avevamo programmato una piccola visita perché amiamo L'Inghilterra,ne siamo ossessionate.-Riposi con una risata.
Harry tirò fuori il suo cellulare facendo scorrere sullo schermo alcune foto.
-Questo è il Big Bang- disse con un sorriso avvicinandosi e mostrandomi la foto sullo schermo.
-L'hai fatta tu?- domandai guardandolo...
-L'ha fatta Liam- rispose con un mezzo sorriso...
-Giuro che un giorno riuscirò a visitare qualcosa dell'Inghilterra.-Riposi sorseggiando il mio tè alla pesca che avevo ordinato.
-M***- bisbigliò d'un tratto Liam..
-Cosa?- domandò confuso Niall.
-Qui fuori è pieno di fan e paparazzi.-rispose Liam nervoso passandosi una mano tra i capelli..
-Chiamo Paul,è qui in giro,gli dico che ci venga a prendere,subito.- rispose pronto Harry.
-E Sara e Jess?- Domandò Louis..
-Le portiamo con noi,se per caso i paparazzi hanno visto che sono con noi le riempirebbero di domande,non possiamo lasciarle qui in balia di quei pazzi..-Rispose Harry guardandoci in modo protettivo.
-Muoviamoci allora.-Intervenne Zayn. -Non abbiamo molto tempo prima che qui si scateni il putiferio-

Uscimmo dal locale, ma era già troppo tardi. Appena mettemmo piede fuori fummo accecati da flash e da macchine fotografiche puntate contro.
Venni spintonata varie volte e scivolai.Harry mi prese prima che potessi cadere al suolo.
-Non spingete la ragazza- sibilò a uno dei paparazzi,poi mi circondò la vita con Un braccio stringendomi a se e spingendomi verso la macchina nera parcheggiata sul retro del bar.Appena raggiunta ci fiondammo dentro e sfrecciammo a tutta velocità per la strada,il più lontano possibile dal locale.
Passammo davanti all'Hotel Principe di Savoia ma non ci fermammo.
-Dove stiamo andando?-Domandai guardando i ragazzi..
-Ecco,vedi, prenotiamo sempre due Hotel,dovunque andiamo,nel caso le fan scoprissero dove "residiamo" e nel caso la situazione diventasse troppo incontrollabile,quindi diciamo che stiamo andando nel nostro secondo Hotel-Ripose Zayn con un sorriso.
-Eccoci arrivati- Liam ci fece cenno di entrare nell'Hotel...
-Ben equipaggiati anche qui insomma- dissi con un sorriso guardandomi intorno e notando che non mancava niente:Televisioni, mobili,letti..
-Qui dovremmo essere indisturbati....Che volete fare ragazze?-Ci domandò Louis sorridente guardandoci...
-Guardiamoci un bel film-propose Harry...
-Siiii- rispondemmo in coro Io e Sara..
Sapendo che Liam avrebbe optato per Toy story, Louis per Superman, Niall per Nemo e Zayn molto probabilmente per un cartone animato lasciammo la scelta del film a Harry che propose Love Actually,uno dei suoi film preferiti.

Tutto cominciò a prendere una brutta piega dal momento che Niall propose di fare una "pausa merenda" (Sempre il solito) a circa metà film.
Harry si arrabbiò con Lui per averlo interrotto nella sua parte preferita del film e cominciò a prenderlo a cuscinate in faccia mentre Zayn,Liam e Louis se la ridevano dall'altra parte del divano.
-Venite con noi-
Ad un certo punto sentimmo Liam,Louis e Zayn trascinarci verso il bagno della camera d'albergo...
-Che volete fare?-domandai incuriosita ridendo..
-Adesso vedrete-ci ripose Zayn sorridendo.
Riempirono dei secchi d'Acqua e si avvicinarono furtivi a Niall e Harry che stavano ancore bisticciando....
SPLASH!

Zayn, Liam e Louis gli rovesciarono tre secchi D'Acqua addosso e dopo scapparono via ridendo...
-Adesso siete tutti e tre morti..- Disse Harry cominciando a rincorrerli.
Io e Sara scoppiammo a ridere non riuscendo più a trattenerci.
-A siete complici anche voi due?- Domandò Harry voltandosi verso di noi.
Ci prese entrambe in braccio e ci buttò sul divano per poi cominciare a farci il solletico.
-Stai lontano dalle nostre migliori complici!-Zayn spinse via Harry da noi e cominciò a spettinargli i capelli, cosa che Harry odiava profondamente.
Io e Sara non potemmo non ridere guardando le "lotte"scherzose tra di loro.
Dopo un po' quei cinque pazzi si calmarono e vennero a sedersi accanto a Noi.Harry e Niall erano ancora fradici ma per fortuna il divano si era riuscito a salvare da un bagno assicurato.
Ormai il film era finito.Non sapendo cosa fare ci mettemmo a fare dei selfie.
Non ci accorgemmo neanche che, ormai mancavo poche ore al concerto.
-Cavolo-disse Harry d'un tratto alzandosi dal divano..
-Che succede?- domandai ridendo...
-Tra due ore abbiamo il concerto ragazzi,e non abbiamo ancora fatto le prove- ripose Harry agitato..
-Oh....-si lasciò sfuggire Niall..
-Vi lasciamo preparare per il concerto ragazzi- dissi prendendo la mia borsa e avviandomi verso la porta..
Niall assunse improvvisamente uno sguardo triste come se fosse dispiaciuto che dovessimo andarcene.
-Ci sarete stasera al concerto?-Domandò Harry guardandoci.
-Ma certo!!!!Se no che cavolo siamo venute a fare secondo te a Milano?- risposi ridendo...
-Un giro?-domandò Lui con un mezzo sorriso.
Scoppiammo tutti a ridere.Mi avvicinai a Harry e gli stampai un bacio sulla guancia.
-Ci vediamo stasera ragazzi.Dateci dentro,spaccate tutto-

Ancora non riuscivo a credere a tutto l'accaduto di quel giorno. Non riuscivo a credere di aver passato un'intero pomeriggio con i miei idoli!
-Jess...- mi sussurrò Sara con un sorriso..
Ma non le servì aggiungere altro...Ci guardammo con le lacrime agli occhi e ci abbracciammo forte.
-È stato il giorno più bello della nostra vita- mi disse sorridendomi..
-Si davvero,e non è ancora finito amica mia- risposi ridendo.

Lo stadio di Milano era molto più grande di quanto pensassi.
Avevamo un biglietto in prima fila per quel concerto, e ormai la tensione e l'ansia stavano cominciando a salire.
Eravamo tutte fuori dallo stadio ad aspettare che quelle porte si aprissero per poter entrare.35 mila Directioner che tra qualche momento avrebbero coronato il sogno di una vita.E Io e Sara eravamo tra quelle 35 mila.
Finalmente le porte si spalancarono e si scatenò il putiferio.Le ragazze si spintonarono per essere le prime ad entrare per poter andare a prendersi il loro posto.
Nel giro di 15 minuti eravamo tutte entrate in quell'immenso stadio.
Le luci si spensero.
Le ragazze cominciarono a urlare.
L'inizio di "Midnight memories" cominciò a risuonare.
I ragazzi uscirono,uno ad uno, e le lacrime cominciarono a scendere.
Io e Sara eravamo molto più tranquille in confronto alle altre ragazze, dal momento che avevamo passato l'intero pomeriggio con Niall,Harry,Zayn,Liam e Louis, ma comunque l'emozione di sentirli cantare dal vivo e di rivederli di nuovo era presente lo stesso.
Le canzoni scorrevano una dopo l'altra.
Durante "Happily" i ragazzi si misero a tirarsi l'acqua con le loro bottigliette.
Harry si avvicinò a bordo palco e lo stadio esplose in un boato di urla.
Sorrise a Me e Sara senza farsi notare troppo, poi però si avvicinò sempre di più a noi è appena ci Ebbe a portata di mano ci schizzò l'acqua e se ne corse via ridendo.
Io e Sara rimanemmo di sasso e capimmo che quella doveva essere una piccola vendetta per quel pomeriggio.Gli facemmo una piccola linguaccia appena si rigirò nella nostra direzione.

Arrivò il momento delle Twitter Question e i ragazzi risposero ad ogni domanda richiesta dalle fan.Durarono per una ventina di minuti,poi riprese il concerto. Arrivò anche il momento di "Little Things", il momento più bello del concerto, quando si spengono tutte le luci e rimangono accese solo quelle del palco.
Cominciò la base e stavolta fu Niall quello che si portò a bordo palco.Si avvicinò a Me e Sara facendoci segno di salire sul palco mentre noi lo guardavamo come se fosse pazzo. Lui allora ci prese entrambe per il polso e ci trascinò con la forza,e con l'aiuto della sicurezza,sul palcoscenico.
Ci portó in mezzo al palco,avevamo gli occhi di tutti puntati contro, e ci fece sedere in mezzo ai ragazzi che ci guardavano sorridenti.
Inutile dire che Io e Sara eravamo più commosse che mai.Eravamo state portate sul palco dai nostri idoli e tra tutte le ragazze che c'erano avevano scelto noi.
Una volta terminata la canzone abbracciamo i ragazzi e,prima che la sicurezza ci riportasse ai nostri posti Niall ci lasciò un biglietto nella giacca.
Una volta scese dal palco lo leggemmo.
"Ci vediamo dopo in Backstage! :) Harry,Niall,Louis,Liam,Zayn"

La sicurezza ci fece passare per il backstage senza tanti problemi.Probabilmente i ragazzi limavevano avvertiti.
Li trovammo tutti riuniti che se la ridevano.
Il primo a notarci fu Niall che ci venne incontro e ci abbracciò.
-Siete stati magnifici ragazzi stasera..- dissi con un sorriso..
-Grazie..- ci ripose Harry ricambiando il sorriso..
-Ma tu sei un pazzo Niall..- dissi guardandolo e dandogli una delicata pacca sulla spalla..
-E perché?- Domandò lui ridendo..
-Ci hai portate in mezzo al palco!!!!!E in più durante Little things!!!!!-riposi guardandolo...
-Lo so- ripose lui con un sorriso...
-E hai fatto ingelosire un sacco di ragazze- Aggiunsi..
-Lo so- mi ripose ridendo all'orecchio.
-Voi cosa farete adesso ragazze?-Ci domandò Harry timido..
-Purtroppo questo era l'unico vostro concerto a cui potevamo venire.Torneremo a casa ancora stasera..- risposi cercando di rimanere con una voce normale...
Ci fu un silenzio improvviso che sembrò durare ore.
-Zayn posso parlarti un'attimo?-Domandai piano guardandolo..
-Certo- mi ripose lui con un sorriso.
-In privato se è possibile-Risposi...
-Volevo farti gli auguri Zayn- dissi una volta che fummo rimasti solo Io e Lui.
-Per cosa?-Domandò lui confuso...
-Lo sai per cosa...-riposi guardando il ritratto della ragazza sul suo braccio.
-Sei l'unica che prende la notizia bene- rispose con una smorfia.
-Il matrimonio non é una brutta cosa..-risposi abbassando lo sguardo...
-Bhe,da quando lo ho annunciato io sembra quasi che lo sia diventato...-Ripose lui arrabbiato.
-Zayn dai,non dire così...- dissi avvicinandomi a lui..
-Dimmi perché,perchè sei l'unica che la prende in modo positivo?L'unica che non riempie Perrie di insulti...- ripose lui abbassando lo sguardo...
-Perchè tu la ami.E si vede. Insieme a lei tu sei felice,Perrie è dolce, bella, simpatica e è la tua ragazza perché dovrei insultarla?Non mi ha fatto niente di male... Ti rende felice.Perchè dovrei prendermela con Lei? A me basta sapere che tu stia bene e sia felice,non mi interessa chi é la persona che riesce a farlo.Basta che lo faccia..-risposi con un sorriso.
Notai sorpresa che a Zayn era venuto da piangere.
Mi avvicinai a lui e lo abbracciai forte.
-Sei la prima che mi dice una cosa del genere... Grazie Jess...Sei davvero una ragazza speciale- mi disse lui con un sorriso mentre le lacrime gli rigavano le guance.
Non servì aggiungere altro.Avevo già detto tutto.Gli stampai un bacio sulla guancia prima di raggiungere insieme a lui gli altri ragazzi.

Non mi erano mai piaciuti gli addii.. Era inutile negarlo.La possibilità di poterli rivedere di nuovo erano una su un milione.
-Ragazzi,ecco,oggi è stato il giorno più bello della nostra vita,voi siete dei ragazzi davvero forti,fantastici,non cambiate mai,per nulla al mondo,è stato davvero bello stare con voi, e che dire,è che ci mancherete, davvero tanto...- riposi mentre le lacrime cominciarono a pizzicarmi gli occhi...
Harry sorrise e si avvicinò a me per poi abbracciarmi...
-Voi siete delle ragazze fantastiche Jess,tutte e due....Conoscervi è stata la cosa più bella che ci potesse capitare,voi ci avete trattato come dei ragazzi normali non come delle super star....Noi per voi siamo stati per tutto il tempo dei ragazzi normali,Non Harry,Niall,Liam,Louis e Zayn dei One direction e devo dire che ci ha fatto piacere essere trattati come delle persone normali-mi ripose Harry con un sorriso.
Quello fu il momento degli abbracci e delle lacrime generali.
-Noi abbiamo una cosa per voi,per ringraziarvi di tutto,una cosa che però dovrete aprire solo una volta chi ci saremmo lasciati...-ci disse Harry porgendoci una busta bianca.
-Ok... riposi con un sorriso.
-Vi vogliamo bene ragazzi...-Aggiunsi in lacrime gettandomi tra le braccia di Harry...
-Anche noi ragazze..-ripose Lui.
La sua voce non l'avrei mai dimenticata.

Eravamo in macchina nel tragitto verso casa quando aprimmo la busta.
Appena la aprimmo scivolarono fuori 6 biglietti.Erano dei biglietti per 2 concerti.
Tre per Il 6 luglio a Torino e tre per un concerto in Inghilterra ad agosto...
Io e Sara eravamo in lacrime mentre leggevamo  la lettera che ci avevano scritto:
"Ciao ragazze,
Abbiamo deciso di regalarvi dei biglietti per due nostri concerti perché vogliamo assolutamente rivedervi.Sarete in viaggio mentre starete leggendo questa breve lettera ma sappiate che già sentiamo la vostra mancanza.
Jess,adesso hai una scusa per venire a visitare l'Inghilterra!Hahaha!!:)
Vi vogliamo bene ragazze e non vediamo l'ora di rivedervi..
I vostri Harry,Zayn,Liam,Louis e Niall."